I promessi sposi nell’era di Internet

Mi è capitato di vedere un banner che pubblicizzava un breviario per iPhone. Ho quindi immaginato questa scena:

Don Abbondio cammina per la strada leggendo il breviario sul suo iPhone, non può tenere il segno mettendo il dito tra le pagine, anzi se con il dito tocca lo schermo c’è il rischio che lo perda.

Quando si chiede “Carneade, chi era costui?” non resta col dubbio, ma si lancia in una ricerca su Web e finisce probabilmente a leggere la voce su Wikipedia.

Una sola cosa resta uguale: i bravi lo aspettano, sanno dove trovarlo. Lo hanno geolocalizzato tramite GPS.

Creative Commons License
Content is released under Creative Commons License.

Advertisements

One comment on “I promessi sposi nell’era di Internet

  1. filippo says:

    bellissimo, grazie!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s